SPESSO L'ABITO NON FA' IL MONACO, IN QUESTO CASO LA CIAMBELLA SI VESTE DA PASTIERA


Spesso capita nelle feste di avere per casa avanzi, resti di ingredienti usati per fare altri dolci, e quale festa se non la Pasqua ci offre avanzi da riciclare meravigliosamente buoni?
Di sicuro ci ritroveremo per casa cioccolato,ricotta e il povero grano usato per la buonissima Pastiera, grano che spesso capita di dimenticare in frigo , io ne sono un esempio, ho anche provato a congelarlo e poi....dimenticato lì dentro!!!
Il pensiero era di rifare la mia Pastiera controtempo, cosa che puntualmente non è mai avvenuta...... anzi il povero grano...  ahimè...ha subito, spesso e volentieri il suo brutto destino, cioè di finire nella pattumiera perchè dimenticato solo con un pò di ritardo !!
Pochi giorni fa invece, gironzolando nel blog della mia bravissima amica Valentina, mi sono imbattuta in questa ricetta ed è stato amore a prima vista.
Per giorni vagava nella testa  l'idea di questa bontà fino a domenica scorsa... Le Palme... pranzo con zii e cugini .. quale occasione migliore per testare questa meraviglia?
Nessuna e allora...pronti partenza via....una volta riportato in vita il grano surgelato, nonostante la tarda ora, la planetaria è in funzione e dopo un pò di attesa un buonissimo profumo invade la cucina....
una meraviglia...i sensi si risvegliano e credetemi anche chi non ama la pastiera amerà questa delizia!!!
Una bontà che si racchiude nella semplicità.
Facile da preparare, un gusto delicatissimo, la Ciambella Pastiera è perfetta per il pic nic della Pasquetta ma è adattissima anche a colazione o a merenda o soprattutto quando si ha voglia di assaporare il gusto della festa anche se festa non è.
E' senza canditi , io ci ho aggiunto un pò di cioccolato aumentando la sua golosità.

 Beh allora perchè non provare questa meraviglia.... su su forza basta solo armarsi di volontà ed il gioco è fatto.

CIAMBELLA PASTIERA

Ingredienti: ( stampo per ciambella da 25 cm di diametro e altezza minimo 8 cm )

  • 400 g di ricotta a temp. ambiente ( possibilmente ovina più asciutta e più saporita... altrimenti mista ovina/vaccina...se proprio è difficile reperirla usate la vaccina ma ricordate di far perdere tutto il siero presente
  • 4 uova a temp. ambiente
  • 350 g di zucchero semolato
  • 70 gr di grano cotto
  • 400 g di farina 00
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 50 ml di olio di semi di arachide
  • 30 g di latte intero a temp.ambiente
  • un pizzico di sale
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • i semini di 1/2 bacca di vaniglia o 1/2 cucchiaino di estratto
  • 1 cucchiaio e mezzo di acqua millefiori o fiori di arancio
  • la scorza grattugiata di 1 limone e di 1 arancia entrambe non trattate
  • cioccolato tritato ( facoltativo)
Procedimento:  

Accendere il forno a 160°
In una ciotola lavorare, con un cucchiaio di legno o una spatola, la ricotta fino ad ottenere una crema e metterla da parte.
Separare gli albumi dai tuorli e montarli a neve fermissima con un paio di gocce di succo di limone, tenere anche questi da parte.
Nella planetaria; con la frusta, montare i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
A questo punto aggiungere la ricotta un pò per volta continuando sempre a montare.
Unire il grano, mescolare, ed unire i fiori d'arancio e l'olio.
Incorporare  la farina setacciata con il lievito, a mano con una frusta e soprattutto un poco alla volta.
Per ultimi aggiungere il latte, il cioccolato tritato e gli albumi montati a neve, sempre a mano mescolando delicatamente dal basso verso l'alto .
Trasferire il composto in uno stampo imburrato ed infarinato e cuocere in forno a 160° per 70 minuti circa ( vale sempre la prova stuzzicadenti)
La cottura dovrà essere lenta e dolce, in questo modo il risultato sarà fantastico.
A cottura ultimata sfornare lasciare intiepidire e sformare, trasferire la ciambella su un piatto da portata e una volta fredda coprirla con della pellicola.... il dolce il giorno dopo è più buono, sprigiona tutti gli aromi.... spolverizzare con un pò di zucchero a velo riempire con degli ovetti e......
Buona Pasqua a tutti!!!


Sofficissima e golosa..... non vi resta che provare!!!
A voi le fruste.......Bon Appetitttttttt




Commenti

elenuccia ha detto…
In effetti il grano che rimane non si sa mai bene come smaltirlo. Davvero una bella idea, e poi è anche molto bella da vedere, così bella alta
Carinissima questa ciambella! Ciao!
Lidia Miglionico ha detto…
Provatela è ottima
Chiara Giglio ha detto…
sontuosa e molto coreografica, chissà che bontà ! Buona Pasqua !
Antro Alchimista ha detto…
Semplicemente geniale e molto chic! La proverò sicuramente! Un bacione

Post più popolari