CREMA DI CASTAGNE..."CASTAGNATA"


In attesa che il pane cuoce nella MdP..la sto ancora sperimentando...vi lascio una ricettina molto particolare....La Castagnata!!!
Questa ricetta era della mia nonnina... poi passò alla mia mamma...mia zia...ed ora a me!!!!
Sapete le classiche tradizioni familiari tramandate negli anni....
Non è difficile da realizzare , qui da me si usa nelle feste natalizie per farcire i Calzoncelli di castagne ( dopo vi scriverò anche questa ricetta )!!
Diciamo che è una delle ricette tipiche lucane...ma non proprio di Potenza ma di un bel paesino di provincia, Pietrapertosa...in questo periodo sembra un paese del presepe!!!!
Qui a Potenza usano fare i calzoncelli con i ceci e anche con le castagne...ma in un modo diverso, piu' a crema quasi senza cioccolata, che io personalmente non amo molto...è piu' buona questa della mia nonnina...eheheheh!!!!
Allora per questa ricetta bisogna solo avere pazienza di sbucciare..lessare e poi passare le castagne, poi il resto è semplicissimo!!


Eccola per voi...

Ingredienti:
  • 1 kg di castagne ( pulite, lessate e passate )

  • 400 gr di zucchero

  • 200 gr di acqua

  • cacao in polvere a piacere

  • vaniglia qb

  • cannella qb

  • liquore Strega o Sambuca qb

Procedimento:

Dopo aver pulito e lessato le castagne, passatele nello schiacciapatate, lasciatele raffreddare e pesatene 1 kg.

.....Io in genere me le preparo nel mese di ottobre, nel loro periodo, compero le castagne le pulisco e le lesso, poi le passo e mi preparo tanti sacchettini da 500 gr che poi congelo e utilizzo nel momento del bisogno.....

Fate bollire lo zucchero e l'acqua per 15 min. ,togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.

Unite,poi, le castagne schiacciate, mescolate bene e sempre mescolando aggiungete la vainiglia ( in 500 gr di castagne ho usato 6 bustine), la cannella, il cacao ed il liquore..tanto quanto è il vostro gusto!!

A me per esempio piace sentire il liquore e la cannela.. quindi man mano che mescolate assaggiate sempre per vedere se siete arrivate al vostro gusto...vi consiglio di mettere prima piccole dosi di cannella e liquore ed aumentare man mano..purtroppo non posso darvi una dose precisa perchè in questo caso vado molto ad occhio..o meglio a gusto!!!

A questo punto fate bollire tutto il composto per altri 20 min sempre mescolado ed avendo cura di non far attaccare la crema alla pentola!!!!

Lasciate raffreddare assaggiate e, se necessario, aggiustare il sapore con altro liquore o cannella!!!

Una volta fredda ponetela in boccacci che chiuderete ermeticamente...vi durerà anni...e se usate le castagne appena fatte potete anche surgelarla già condita..per poi utilizzarla quando vi serve!!!

Si possono farcire i calzoncelli ma anche fare una crostata o perchè no farcire una ciambella fatta di farina di castagne......

Ahhhh dimenticavo di dirvi di mettere un po' di liquore sulla superficie della crema prima di chiudere il boccaccio..eviterà così di indurirsi!!!!

Il secondo round sarà la ricetta dei calzoncelli ma la rimando a domani perchè...il pane è cotto ed è estremamente bbbbuuuuooonnno...un profumino...i semi di sesamo poi...così goduriosi.....e poi perchè stasera il pc mi ha fatto impazzire.....e vado a nanna!!!!

Ciaooooo amicheeeeeee a domaniiiiiiiii

Bacioni Lidia

Anche con questa ricetta partecipiamo alla raccolta di Rossa di sera...

"Fatti prendere in......castagna!!!!"







Commenti

Luca and Sabrina ha detto…
Siamo passati troppo presto per leggere la ricetta?
Ora siamo davvero curiosi, domani ti veniamo di nuovo atrovare per leggerla!
Buona notte da Sabrina&Luca
Lady Cocca ha detto…
No è che stasera il pc mi stà facendo impazzire..non ne vuole sapere di mettere le foto...uuuuhhhh la pazienza è la virtù dei forti!!!
Buona notte Lidia
Ninia ha detto…
Fidatevi amici miei di quello che vi ha descritto stasera e vi descriverà in seguito lidia con la ricetta dei calzoncelli: è spettacolare.....e di un buonoooooo!!!!!!!!!!!!
Notteeeeeeeeeeee
Antonella
clamilla ha detto…
in attesa di assaggiare (forse un giorno) la tua, perchè io mi conosco e non avrò mai la santa pazienza di pulire le castagne a quel modo...mi incuriosisce la tua macchina del pane, anche io ce l'ho da poco, come ti trovi?
Io bene, e fa delle marmellate stupende!
Ciao a presto!
Martina
Snooky doodle ha detto…
interessante :) non ho mai comprato castagne anche perche non so come posso cucinarle. Forse qualche volta la provero :) Bella foto delle dolomiti. non ci sono mai stata .
manu e silvia ha detto…
ma che buona questa crema! noi adoriamo le castagne in tutte le loro forme..peccato che ormai, in questa stagione, nelle nostre zone, non ce ne siano più tante in giro...ma ce la segnamo per l'autunno prossimo!!
bacioni
i dolci di laura ha detto…
gnam gnam, che golosità! passa da me a ritirare un premio! :)
Panna ha detto…
tesoro...... che fotone che hai fatto.... tanto di cappello!!!!!!! e poi sta ricettina. Allora??? Cosa combiniamo con sta macchina del pane? Dimmi che dritta ti serve.... IO SONO SEMPRE QUI PER LA FATINA TRILLI.....
Buona giornata tesoro
Io e Bibi ti baciamo
Mirtilla ha detto…
ma che cosa meravigliosa che hai preparato oggi ;)
Tittina ha detto…
ciao Lidia, anche noi facciamo dei dolci simili ai calzoncelli con la crema di castagne, oppure con i ceci..aspetto la ricetta per confrontarla sei sempre bravissima è un piacere venire da voi un bacio Tittina
Irishfairy ha detto…
Ciao Lidia e cuochine!!
Ho letteralmente sequestrato la mia dolcissima collega per un pomeriggio di lezione... argomento: struffoli! Dopo la tua cornucopia non potevo resistere!!

Iniziato bene l'anno?

Baciotti
Ali
Lady Cocca ha detto…
@Alice..una meraviglia!!!!
Brava...sono contenta...vedrai che sono facilissimi da fare...baciiii
@Tittina...la ricetta arriva subitooooo!!! Anche qui si fanno di ceci ma a me piacciono di piu' così!!!
@Marty..ti ho spiegato nel tuo blog, spero di scambiare idee e esperimenti con te sulla MdP..baciii
@tesò tu sei di parte...però li hai assaggiati e puoi dire come sonooooo!!!
@Natalie..bello il mio paesino di origine è sulle dolomiti Lucane, è il posto in cui io rinasco, pieno di tranquillità..dove ho vissuto gli anni piu' belli assieme ai miei nonni...prova la crema ed i calzoncelli sono ottimi ci vuole solo pazienza!!
@Manu e Silvia..provate e poimi direte!!!
@Mirtilla..grazie è davvero meravigliosa..e aspetta il resto!!
Baci a tutte Lidia
Panna ha detto…
Eccomi qua tesoro!!! Scusa ma ho avuto una giornatina piena, domani la posto così racconto tutto! Per la macchina del pane io non mi ritengo una grande esperta; per l'uso che ne faccio io è ottima.
Inizialmente, anche io, come te, seguivo scrupolosamente quanto indicato nelle ricettine del libretto allegato, poi sono cominciati gli esperimenti. Ho scoperto che non tutte le ricette di altre macchine per il pane vanno bene per la macchina che si ha e la stessa cosa vale per alcune farine. Ti faccio un esempio: io ho provato il pane all'uvetta del ricettario della macchina di mia madre e non sono riuscita a farlo, al contrario, mia madre ha provato la farina biologica che acquisto io e il risultato è stato scadente. Con questo non ti voglio dire di non sperimentare, ma io sono giunta ad una conclusione.
Generalmente, se voglio fare il pane classico in cassetta impastato, lievitato e cotto dalla macchina, faccio una mia ricetta trovata non sò dove che non era per la macchina per il pane, ma per la pizza:
300 ml acqua tiepida (provalo anche con il latte al posto dell'acqua; la consistenza è diversa e il pane risulta molto più saporito... me lo ha insegnato mio suocero) +500 gr di farina+1 1/2 cucchiaino di sale + 1 1/2 di lievito in granuli (o una bustina intera di lievito per pizze pane angeli)+2 cucchiaini di zucchero+4 cucchiai di olio evo (con l'ordine che ti ho detto io) e lancio il programma di cottura più lungo. Ho scoperto, inoltre, che se vuoi sperimentare nuove ricette che trovi qui e là per farti il pane, devi seguire questo ordine:
1. i liquidi (acqua e olio)
2. la farina
3. tutto il resto
Ultimamente, però, mi piace molto di più il pane cotto in forno, quindi mi limito a buttare tutti gli ingredienti nella macchina per il pane e programmare il "solo impasto". In tal modo, la macchina impasta e fa lievitare il tutto in 90 minuti. A lavoro ultimato, rovescio tutto sul tavolo di lavoro, lavoro ancora un pò con le mani e creo la forma che più mi piace ed eventualemente aggiungo qualche altro ingrediente tipo la pancetta, le olive, ecc. Inforno e in soli 25 minuti il pane è cotto.
Ultimo consiglio: non tagliare mai il pane quando è ancora caldo; lascia che si raffreddi in maniera che si "passi per bene" e conservalo in frigo dentro un sacchetto di nylon per alimenti. Si mantiene anche per una settimana e a bisogno lo scaldi ed è come appena sfornato.
Alla fine, cmq, il consiglio che ti dò è di trovarti un impasto base che ti piaccia e al quale, poi, puoi aggiungerci tutto quello che ti piace (pomodorini secchi, oppure semi vari, oppure olive, oppure pancetta...).
Dimenticavo........... Il procedimento che utilizzo ultimamente (quello del solo impasto) con la ricetta che ti ho dato ti danno una pizza buonissima.
Spero di averti illuminato un pochettino di più.... Buon divertimento e ti strabacio
Mara
Lady Cocca ha detto…
grazie Mara straesauriente....sei un tesoro!!!
Proverò sicuro e ti dirò...baci bacii
Anice ha detto…
La tua castagnata mi ispira proprio,non sapevo fosse una tradizione lucana!
Complimenti per il blog, anche a me piace mettere le mani in pasta, ho passato un magnifico 8 dicembre a fare dolci in compagnia, purtroppo non avviene di frequente...
Grazie ancora per le info sulla Mdp che mi hai lasciato nel blog!
Anice ha detto…
Ma i calzoncelli di ceci invece come si fanno?
Gustorante ha detto…
molto interessante questa ricetta, complimenti!!! se hai altri idee, consigli, innovazioni....date una occhiata al mio nuovo sito gustorante e lasciateci sapere delle vostre creazioni!!!

Post più popolari